Il nuovo sito della Federazione Ciclistica Italiana Comitato Regionale - La Voce del Ciclismo in Calabria

velosystem home

Al Giro d'Italia 2016 con Gianni Passarelli

PassarelliGiro2016

Mancano pochi giorni alla partenza del Giro d'Italia 2016. Per la 12°volta dall’estero.
Da Apeldoorn nei Paesi Bassi a Torino, lungo 3.383 km e 21 tappe. È il Giro d'Italia 2016, la 99esima edizione della corsa rosa targata Gazzetta-Rcs Sport (6-29 maggio). Che è composto da due crono individuali (prima e nona tappa), una cronoscalata (15esima tappa), quattro tappe di alta montagna, sette tappe di media montagna, sette tappe per i velocisti, 42.200 metri di dislivello complessivi.
Dopo il via dall’Olanda, con una crono individuale e due tappe piatte, si ripartirà da Catanzaro.
Anche quest'anno la Corsa Rosa parlerà Calabrese, oltre che per le due tappe svolte in Calabria, anche per al presenza di uno dei Giudici Nazionali italiani più titolati nel panorama ciclistico. In 16 anni Gianni Passarelli ha disputato 6 Giri di Italia, una Vuelta, oltre ad innumerevoli corse professionistiche di prestigio .
Lo scorso anno iniziò la stagione con il Dubai Tour, per disputare poi la Tirreno Adriatico, il Giro d'Italia Donne e il Val d'Aosta, concludendo con il Giro di Lombardia.
Quest'anno il primo appuntamento importante è stata la Milano - Sanremo.
In una breve intervista telefonica Passarelli ha dichiarato: "non ho avuto mai la fortuna di una tappa in casa, ma quest'anno ci passerò vicino, una cosa che non mi era capitata nelle ultime due edizioni in cui avevo prestato servizio (2012 e 2014)".
Una curiosità. Ogni qualvolta Passarelli viene designato, il Giro parte dall'estero. Nel 2012 Danimarca, nel 2014 Irlanda, nel 2016 Olanda. Sarà un caso? Evidentemente si è specializzato in partenze dall'estero!
In ogni caso quello che inorgoglisce è la presenza di un nostro conterraneo in un evento così importante dal punto di vista mediatico e sportivo. Da Castiglione Cosentino ad Apeldoorn!
La FCI Calabria fa i complimenti a Gianni, augurandogli di svolgere il suo lavoro al meglio, con professionalità e serietà come ha sempre fatto.

Leggi tutto...

Allerta strade dissestate nella Provincia di Cosenza

 Strade Dissestate

In redazione sono  arrivate diverse segnalazioni in questi giorni, relative ad un divieto alquanto singolare che si stà espandendo a macchia d’olio su molte strade della provincia di Cosenza.

Si tratta di un divieto di transito per cicli e motocicli su strade che, a causa di un manto stradale non più in buone condizioni, non permette il transito in sicurezza di questa tipologia di veicoli.

Da qualche giorno fa, infatti, la Strada Provinciale 263 dal km 79 al km 83+400 è interdetta al transito di cicli e motocicli. Praticamente da Firmo a Castrovillari risulteranno fuorilegge tutti coloro i quali verranno beccati in sella alle due ruote. I cartelli stradali con tanto di marchio della Provincia e sono già stati esposti. La questione, oltre a creare imbarazzo negli uffici della provincia cosentina, ha suscitato grande ilarità e sfottò sui social.

Qualche amministratore locale ci scherza su, avendo scoperto da stamane che se si reca in ufficio in motorino è a rischio di multa.

Come dirlo inoltre a tutti i cicloamatori del Pollino che proprio in zona spesso si accingono a compiere ampi giri panoramici?

Meno male che l'ordinanza sia arrivata dopo la 1° Marathon degli Aragonesi. Altrimenti ci sarebbe stata una carovana di fuorilegge che forse sarebbe stata scambiata per un gruppo di protestanti ciclisti contro la Provincia di Cosenza ed i suoi funzionari non amanti delle due ruote.

L'ordinanza è stata emanata inquanto il manto stradale non consentirebbe alle due ruote di muoversi in sicurezza. Ma se fosse così, allora toccherà chiudere quasi tutte le arterie della Provincia di Cosenza che non sono certo in buono stato.

Intanto tanti appassionati ciclisti e motociclisti sono innervositi da quanto stà accadendo, accusando la Provincia di non essere in grado di gestire la manutenzione delle strade, e minacciando in alcuni casi di non pagare più il bollo della moto.

Ci auguriamo che la situazione possa risolversi al più presto nel migliore dei modi.

Leggi tutto...

SILARONDA MARATHON UNA ULTRA TRAIL MARATHON SULLA SILA

Sila Iron

La Silaronda Iron si svolgerà nel cuore dell’altopiano della Sila, con l’organizzazione del Mountain Bike Sila.

L’itinerario misura 101 chilometri e 2.700 metri di dislivello da percorrere in un solo giorno, domenica 10 agosto.
L’evento si rivolge chiaramente ad appassionati di giri estremi, preparati e con una certa confidenza con le lunghe distanze.

Il tracciato si svolgerà nel cuore della Sila grande, si partirà da Camigliatello, passando da Croce Magara, Spirito Santo, Strada delle vette, Monte Botte Donato, lago Arvo, Caporosa (Lago Ampollino), Montenero, Colli Perilli, Monte Palombelli, Lago Arvo, Lorica, Monte Botte Donato, Croce Magara, Camigliatello, tra sentieri, strade bianche e single track con tratti anche a spinta! Il tracciato è creato dall'esperienza di anni di giri in Sila, è da considerare estremo per via delle distanze e dei dislivelli, ci saranno indicazioni sul percorso da seguire e verrà fornita una traccia gps.

Chi coglierà questa sfida si cimenterà sull'intero tracciato cercando di impiegare il minor tempo possibile. Il partecipante sarà solo e dovrà gestirsi quasi in completa autonomia, ci saranno pochi punti di sosta e assistenza da parte dell'organizzazione, quindi il biker dovrà risolvere autonomamente ogni inconveniente. Sara ovviamente garantita assistenza medica e saranno predisposti due ristori sul percorso.

La partecipazione all'evento prevede l'iscrizione obbligatoria, on line dal sito, tessera associativa obbligatoria per motivi di copertura assicurativa".

Link informativi:
Sito internet: http://www.mountainbikesila.org/silaronda-iron.html
Facebook: https://www.facebook.com/silaronda
Video Promo: https://vimeo.com/91940757

SilarondaIron
www.mountainbikesila.org

Leggi tutto...

Il Presidente Antonio Pagliara conclude il suo Tour nazionale in Calabria

 Acconia 1

Si è concluso ieri, domenica 6 aprile 2014, il tuor nei vari convegni regionali italiani, del neo Presidente della Commissione Nazionale dei Giudici di Gara, Antonio Pagliara.

L'incontro svoltosi a Acconia, in provincia di Catanzaro, presso l'hotel Gullo, ha visto la presenza, oltre che del Presidente Pagliara anche del Presidente Regionale Calabrese Salvatore Dionesalvi, della commissione regionale calabrese Giudici di Gara, composta da Gianni Passarelli, Gaspare Perri e Tonino Nigro, nonchè di gran parte dei giudici regionali, e del Giudice Nazionale UCI Antonello Di Cello. All'incontro erano inoltre presenti le C.R.G.G. della Puglia e della Basilicata.

Acconia 2

Dopo i saluti del Presidente Dionesalvi, è intervenuto Gianni Passarelli, il quale ha mostrato un interessante resoconto statistico sulla stagione ciclistica relativa allo scorso anno ed i risultati positivi ottenuti dai diversi collegi di giuria, dimostrando che la Calabria offre persone qualificate ed estremamente professionali. Inoltre ha introdotto gli argomenti principali che Pagliara avrebbe dibattuto nel suo intervento. Passarelli al termine dell'invervento ha lasciato la parola al Presidente della Commissione Nazionale, il quale ha spiegato con chiarezza quelle che sono le nuove normative introdotte dalla sua commissione, giudicate rivoluzionare sotto molti aspetti.

Acconia 3

In primis appare evidente la volonta di svecchiare il sistema, non rottamando necessariamente le persone, bensì i concetti legati ad un ciclismo antico e superato, che non può più reggere il passo con il ciclismo moderno. Da ciò l'introduzione di due nuove figure: il giudice cadetto ed il giudice regionale elite.

Nel primo caso si tratta di ragazzi di età compresa tra i 16 ed i 18 anni, che potranno seguire il corso di giudice regionale e tesserarsi, svolgendo da subito l'attività di giudice in gare per giovanissimi ed esordienti regionali. Nel caso invece del giudice regionale elite, si tratta di giovani, con almeno 2 anni di anzianità nella categoria ed inferiore ai 40, particolarmente capaci, che potranno svolgere servizio anche in gare nazionali, ad essi, fino ad oggi, precluse. Per quanto riguarda il settore amatoriale, si è portato a conoscenza del documento che da quest'anno, ciascun ciclista non FCI, dovrà firmare all'atto dell'iscrizione alla gara, con il quale si assume la responsabilità e dichiara di non avere subito squalifiche o problemi legati al doping.

Infine si è sottolineata la volontà di riprendere gli incontri nazionali dei giudici di gara, ritenuti fondamentali per la crescita del settore, e per affrontare dubbi o quesiti che ciascun referente regionale vorrà portare all'attenzione della Commissione Nazionale. Al termine del dibattito, è stata consegnata al sig. Carmelo Airano Commissario Nazionale UCI, giunto al suo settantesimo compleanno, una spilla in oro, in segno di riconoscimento da parte della FCI per il lavoro svolto con passione e professionalità, in più di quarantanni dedicati al ciclismo.

Acconia 5

Nel pomeriggio, sempre nel comune di Acconia, a poca distanza dall'hotel Gullo, si è dato il via nel migliore dei modi alla stagione 2014 in Calabria. Si è svolta infatti una divertente gara riservata alla categoria Giovanissimi, alla quale hanno preso parte tanti bambini, entusiasti di sfidarsi in sella alla propria bicicletta. Al termine della manifestazione, la Presidente dell'Associazione Culturale Duna d'Acquania, l'Arch. Francesca Calabrese, ha premiato tutti i partecipanti, regalando un sorriso sia ai bambini che ai genitori.

Acconia 6

Leggi tutto...

Acconia accoglie il ciclismo nel migliore dei modi

 

Locandina Acconia

Antonio Pagliara insieme a Gianni PassarelliQuesto fine settimana ad Acconia in provincia di Catanzaro, si terranno due appuntamenti legati al mondo del ciclismo.

Domenica mattina si svolgerà un importante convegno di Giudici di Gara FCI, in cui sarà presente anche il neo Presidente della CNGG (Consiglio Nazionale Giudici di Gara), il sig. Antonio Pagliara, il quale affronterà, insieme a tutti i Presidenti delle Commissioni dei Giudici di Gara delle regioni del meridione, il delicato dibattito sulla regolarità degli eventi ciclistici.
Sarà un momento di analisi ed approfondimento, arricchito dall'esperienza sia di Pagliara, ma anche dei nostri due Giudici Nazionali Gianni Passarelli ed Antonello Di Cello.

Di Cello - Cristiano
A seguire nel pomeriggio, l'associazione dilettantistica sportiva Chiattinese di Catanzaro Lido, organizzerà la manifestazione promozionale, riservata ai giovanissimi, arricchita dalla partecipazione di vari corridori calabresi. La kermesse vedrà i giovani concorrenti darsi battaglia su un breve circuito cittadino.
A detta del Presidente dell'Associazione Culturale Duna d'Acquania, l'Arch. Francesca Calabrese:

"sono forse le prime manifestazioni di questa tipologia che si svolgono nel territorio di Curinga".


Affermano i responsabili:

"Siamo certi che ci saranno sia la partecipazione che il sostegno di un folto e caloroso pubblico, dimostrando il grado di sportività e accoglienza del popolo di Curinga".

Leggi tutto...

Il Giro d'Italia 2014 parla Calabrese

giro1

Mancano 45 giorni alla partenza del Giro d'Italia 2014 da Belfast, in Irlanda. Quello di quest'anno a detta di Mauro Vegni (direttore di corsa del Giro d'Italia) sarà una delle edizioni più belle, perchè permetterà di esportare la nostra Corsa Rosa, in una nazione che apprezza e mostra sempre più interesse per il ciclismo internazionale, ma soprattutto italiano.
21 tappe, 3.449,9 Km totali, 2 tappe a cronometro individuale, 1 tappa a cronometro a squadre, 8 tappe per velocisti, 1 tappa di media montagna, 4 tappe di media montagna con arrivo in salita, 5 tappe di alta montagna con arrivo in salita. Questa in sintesi l'edizione numero 97 del Giro d'Italia, che celebra Marco Pantani, indiscusso campione degli anni 90, scomparso tragicamente 10 anni fa.
Il Giro d'Italia è una macchina organizzativa immensa, composta da migliai di persone che ogni anno lavorano per creare lo spettacolo ciclistico più bello del mondo.
Nulla viene lasciato al caso, ogni aspetto è curato nei minimi dettagli, perchè il Giro d'Italia è una vetrina non solo per il ciclismo, ma per l'Italia intera.
La FCI affidandosi alle proprie eccellenze, ha appena ufficializzato il collegio di Giuria che si occuperà del controllo tecnico della Corsa Rosa.
Tre sono i giudici stranieri: il Presindente di Giuria, lo spagnolo Roberto Ariznavarreta, e due componenti: il francesce Jérôme Lappartient, ed il Belga Guy Dobbelaere. Per quanto riguarda invece i giudici italiani, la FCI si è affidata a persone di elevata preparazione tecnica e pratica. Tra questi spicca il nostro giudice Gianni Passarelli, il quale non è affatto nuovo alla Corsa Rosa, ma anzi rappresenta una garanzia in termini di serietà e competenza.

Gianni Passarelli

Ad affiancare Passarelli ci saranno altri 5 giudici italiani: Maggioni Ernesto, Canazza Giuseppe, Muggiolu Stefania Francesca, Gaiarin Andrea, Bisignani Antonio.
Facciamo un grande in bocca al lupo alla Giuria che avrà il delicatissimo compito di controllare lo svolgimento della Corsa, ed in particolare al nostro Gianni.
Ricordiamo inoltre che Passarelli, sarà presente come giudice in moto anche alla Coppi e Bartali che si svolgerà nei prossimi giorni.

Leggi tutto...

Team Lombardo Bike - Cuore e Passione per il Ciclismo

E’ di pochi giorni fa la presentazione a Trapani, della nuova squadra ciclistica della Lombardo Bike, con la quale intende affrontare le manifestazioni più importanti nel 2014. Già negli anni scorsi il noto produttore siciliano di biciclette, aveva puntato sul settore Granfondistico, schierando degli atleti capaci sia per caratteristiche fisiche che per preparazione atletica, di disputare da protagonisti le varie manifestazioni rivolte a questa disciplina, organizzate sul territorio italiano.
Nell’anno che stà per iniziare, Gaspare insieme ai figli Francesco, Emilio e Giuseppe Lombardo, hanno deciso di rafforzare la già competitiva squadra ciclistica, aggiungendo elementi di spicco. In particolare sono addirittura 4 i ciclisti calabresi che sono entrati a far parte della famiglia Lombardo. Gatto Francesco, Katia Arco (già presenti nel 2013), ai quali si aggiungono: Salvatore Lofaro e Pietro Vizzari.
Ci racconta Katia Arco:

“Emozionante arrivare in fabbrica e vedere come vengono costruite le bici sulle quali correremo nel 2014. Siamo determinati a far bene, ed essendo quest’anno in quattro dalla Calabria, riusciremo sicuramente a migliorare i già ottimi risultati dello scorso anno”.


Francesco Gatto afferma:

“Sono tanti i km che abbiamo percorso già quest’anno insieme ai compagni di squadra nel clima mite e temperato di Reggio Calabria, e siamo certi che dai primi appuntamenti stagionali saremo pronti a dimostrare la nostra competitività”.


A completare la schiera dei ciclisti calabresi, ci saranno Pietro Vizzari e Salvatore Lofaro. Quest'ultimo nella stagione appena conclusa ha ottenuto tanti prestigiosi risultati, tra cui due vittore in Calabria, "Il 20° Trofeo Città di Scilla" e l'altra a Cannitello nel mese di agosto. Inoltre si è ottimamente piazzato in diverse gare siciliane ed alla 9 Colli, concludendo la prova fra i migliori atleti.

Team Lombardo Bike

I dirigenti della A.S.D. Team Lombardo Corsa, il Vice Presidente Matteo Panfalone ed il Presidente dell'area amatoriale Francesco Miceli, si ritenengono soddisfatti per quanto fatto fin’ora, e ci dicono:


“I risultati conseguiti nel 2013 da Matteo LA MANTIA e TARANTINO Leonardo, Corso Fabio ci rendono felici e ci fanno ben sperare per il prossimo anno. La vittoria della Granfondo di Agrigento da parte di ARCO Katia e le numerose Granfondo disputate sia in Italia che all’estero dall’atleta GATTO Francesco, ci hanno convinti a puntare su alcuni atleti calabresi, che siamo sicuri ci daranno molte soddisfazioni.”


La Lombardo ha confermato inoltre l’organizzazione dell’omonima Granfondo che si disputerà il 27 aprile 2014, assicurando a tutti gli iscritti qualità organizzativa eccellente, e se possibile, ancora migliore rispetto allo scorso anno.

TEAM LOMBARDO CORSA 2014:
ARCO Caterina, CORSO Fabio, LA MANTIA Matteo ,GATTO Francesco, DAIDONE Stefano, TARANTINO Leonardo, MICELI Francesco, PANFALONE Matteo, MAZZEO Giovanni, AVALLONE Domenico, FANARA Giuseppe, LO FARO Salvatore, VIZZARI Pietro, IOVINO Antonio Sergio, IOVINO Alberto Massimo, POLISANO Claudio, MARINO Alessio, LOMBARDO Vincenzo

Leggi tutto...

Petrignano Cross (2a tappa Giro d'Italia)

Petrignano di Assisi (Pg) – Definiti in questi giorni tutti i dettagli per iscriversi alla 3a Petrignano Cross, gara che sarà organizzata domenica 10 novembre a Petrignano di Assisi (Pg) dall’Unione Ciclistica Petrignano e che sarà valida come seconda tappa del Giro d’Italia Ciclocross e come seconda prova del circuito Umbria Master Cross.

I partecipanti dovranno iscriversi tramite la procedura federale “Fattore K” entro le ore 24:00 di venerdì 8 novembre 2013.

  1.   Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. oppure tramite fax al075/8039260. Dopo il termine sopraindicato le iscrizioni effettuate tramite “Fattore K”, a cui non sarà seguito invio della copia del versamento, non saranno considerate valide.

Le iscrizioni per le categorie amatoriali saranno accettate anche in loco sabato 9 novembre dalle ore 14:00 alle ore 18:00 e domenica 10 novembre dalle ore 07:30 alle ore 08:30.

La verifica tessere e le iscrizioni si svolgeranno presso la sala parrocchiale, ubicata dietro la chiesa. Per quanto riguarda la verifica tessere, questa si terrà sabato 9 novembre dalle ore 14:00 alle ore 18:00, mentre domenica 10 novembre sarà consentita fino a un’ora prima di ogni partenza.

Per informazioni scrivere a   Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.  oppure cliccare sul sito della manifestazione.

Videoguarda il promo dell'evento.

Leggi tutto...

Al Lombardia con Gianni Passarelli

Pubblichiamo la cronaca della corsa del Giro di Lombardia 2013. Tale resoconto c'è stato inviato dal nostro Giudice di Gara in moto, Gianni Passarelli. Complimenti da tutto il Comitato FCI Calabria a Gianni per la sua professionalità e la competenza con la quale svolge il delicato compito di Giudice a livello internazionale, frutto di anni di passione e sacrificio nei confronti di questo sport.

Leggi tutto...

A Pellaro un sorriso dei bambini per Marco

L’associazione Due Ruote e Un Sorriso per Marco, intitolata al compianto Marco Montoli, vittima nell’agosto 2012 di un tragico incidente stradale mentre si trovava alla guida della sua moto, ha organizzato in collaborazione con l’ASD Marco Montoli e l’ASD Reggina Team Neto, una manifestazione ciclistica dedicata ai giovani. In particolare si è svolta, nella location del Circolo Free Spirits presso Villaloha Punta Pellaro di Reggio Calabria, una gimkana a cui hanno partecipato tanti piccoli amanti delle due ruote. Ed è proprio lo sport della bici, che Marco amava tanto, al punto da voler trasmettere la sua passione anche ai più giovani, insegnando loro quella che è la cultura dello sport, l’impegno e la forza di perseguire un obiettivo. Presenti anche i due ex Presidenti di Marco, Diego Biondo dell’omonimo team e Ivan Bruno dell’ASD Villa San Giovanni Bike.

DSC00549
Il terreno di gara messo a disposizione gentilmente dai proprietari del Circolo Free Spirits, Enzo Tornabene e Pucci Giuseppe, è stato suddiviso in due percorsi. Uno classico inerente la gimkana, con i diversi ostacoli e prove di abilità, mentre l’altro fettucciato, più lungo ed impegnativo tipico della gare di ciclocross.
Come detto, tanti i bambini accompagnati dai genitori che in una calda domenica di settembre, con grande entusiamo hanno intrapreso le diverse prove. Ovviamente tutta la manifestazione è avvenuta sotto l’attenta e compente supervisione del tecnico Pino Neto e di Francesco Valastro. Quest’ultimo grande amico del compianto Marco, ma anche forte atleta delle ruote grasse.

DSC00560
Al termine delle prove rivolte ai bambini, dove in particolare si sono distinti Matteo e Luca Montalto per la destrezza e tecnica su entrambi i percorsi, anche i genitori presi dall’entusiamo della giornata, si sono cimentati in una simpatica quanto divertente competizione sul tracciato fettucciato. Non è certamente mancato il sano agonismo, e sicuramente se Marco da lassù li osservava, avrà sorriso.
La giornata ha visto anche un momento rivolto alla solidarietà ed al sociale. Si è pensato infatti di organizzare contestualmente all’evento sportivo, una raccolta di vestiario e giochi per i bambini meno fortunati, che saranno distribuiti in dicembre per le festività natalizie con la collaborazione di Hermesia (associazione umanitaria di promozione sociale e culturale).

DSC00562
Infine la premiazione con trofei offerti gentilmente da Valeria, moglie di Marco, la quale ha precisato che l'associazione Due Ruote e Un Sorriso per Marco, nasce proprio dal fatto che egli quando andava in bici sorrideva. Amava i bambini e da tempo voleva organizzare una manifestazione rivolta ad essi, mettendo in palio i trofei da lui vinti negli anni passati. Finalmente vi è riuscito. I sorrisi sui volti dei bambini nel ricevere il premio ne sono la testimonianza più autentica.

DSC00581

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

Ultime Notizie