Il nuovo sito della Federazione Ciclistica Italiana Comitato Regionale - La Voce del Ciclismo in Calabria

velosystem home

Al Lombardia con Gianni Passarelli

Pubblichiamo la cronaca della corsa del Giro di Lombardia 2013. Tale resoconto c'è stato inviato dal nostro Giudice di Gara in moto, Gianni Passarelli. Complimenti da tutto il Comitato FCI Calabria a Gianni per la sua professionalità e la competenza con la quale svolge il delicato compito di Giudice a livello internazionale, frutto di anni di passione e sacrificio nei confronti di questo sport.

Giro Lombardia 2013
La cronaca.
Alle 10.52, dopo aver osservato un minuto di silenzio in ricordo delle vittime di Lampedusa, partono da Bergamo 194 corridori. Non prende il via Kwiatkowski. Andatura subito vivace con scatti e contro scatti ma nessuna fuga per la sempre pronta reazione del gruppo.
Media dopo un'ora di corsa: 51,200 km/h. Al km 50, allungano Felline, De Marchi e Albasini. Al km 57, i fuggitivi hanno 11" di vantaggio. Dal gruppo escono Hollenstein, Benedetti e Lammertink che riescono a raggiungere i primi tre. I sei proseguono anche se il gruppo non concede molto spazio.
Sulla salita, perdono terreno prima Albasini e, poi, Felline. Nel gruppo, in difficoltà Sagan. Al km 115, i restanti quattro battistrada hanno 18" di vantaggio sul gruppo che si fraziona con un'avanguardia di una trentina di corridori.
Quando sono stati percorsi 149 km, cadono Nibali, Tiralongo e Eichenbach, coi primi due che si ritirano. Sul Muro di Sormano, transita primo Quintana, aggiudicandosi il premio intitolato a Vincenzo Torriani, davanti a un gruppo di una quarantina di unità; a 32" il Campione del Mondo Faria da Costa, a 55" Contador, a 1'50" Cunego. Nella discesa si avvantaggiano Quintana ed il suo compagno di squadra Valverde.
Quando il gruppo raggiunge i fuggitivi parte in contropiede Voeckler. Il fuggitivo guadagna sul gruppo fino a 3 minuti, ma al termine della discesa della Madonna del Ghisallo, Voeckler, inizia a perdere terreno e il suo vantaggio cala a 2'55".
L'ultima fase di gara si svolge sotto una pioggia battente. A meno di 20 km al traguardo viene ripreso Voeckler e il gruppo torna compatto. Nella salita verso Villa Vergano, ai 10 km all'arrivo, Pozzovivo prende la testa, ma subito dopo parte all'attacco Rodriguez che guadagna 6" sul gruppo allungato. Nella discesa Rodriguez continua a guadagnare ulteriormente fino a giungere sul traguardo bissando il successo dello scorso anno con un tempo di 6h 10' 18" alla media di 39,211 km/h. Secondo Valverde a 17". Terzo Majka a 23", Martin e Gasparotto a 45", poi Moreno, Serry, Pellizotti, Santaromita e Gesink.

Fonte: Gianni Passarelli

Ultima modifica ilLunedì, 07 Ottobre 2013 13:00

  • Vota questo articolo
    (0 Voti)
  • Pubblicato in Rubriche
  • Letto 4926 volte
Francesco Giordano

DCI per scelta e per passione, collaboro attivamente con Società Ciclistiche e Comitati organizzatori per la realizzazione di manifestazioni ciclistiche in ambito interregionale.
Nella vita lavorativa sono un Front-end WD.
Per conto del Comitato Regione Calabria FCI, seguo la Comunicazione ed il Marketing delle attività svolte nella nostra regione.
Datemi due ruote e vi solleverò il mondo...

Lascia un commento

Devi effettuare il login per inviare commenti
Torna in alto

Ultime Notizie