Il nuovo sito della Federazione Ciclistica Italiana Comitato Regionale - La Voce del Ciclismo in Calabria

velosystem home

A Piane Crati il quinto sigillo stagionale di De Gennaro

Piane Crati (CS) – Domenica 22 settembre 2013 si è corso il 1° Trofeo Ciclistico Piane Crati – Memorial Amedeo Filice, organizzato dalla società ciclistica ASD Super Team Pedala.
Ottima la macchina organizzativa che ha accolto i quasi 100 ciclisti provenienti dal sud Italia. Tantissime le squadre calabresi, che con i loro forti atleti si sono dati battaglia sull'impegnativo percorso disegnato magistralmente dal Presidente della Super Team Pedala, Aldo Tarditi.
La partenza data in via della Repubblica a Piane Crati, ha visto l'attraversamento delle località di Figline Vegliaturo, Piano Lago, Donnici Inferiore e Superiore per tornare nuovamente a Piane Crati. Tre i giri percorsi, per un totale di 60 chilometri.
La partenza data alle ore 15 in perfetto orario, ha scatenato da subito i ciclisti in vari tentativi di fuga, prontamente annullati dal gruppo principale, ed in particolare dall'ASD Marina di Rossano e dalla UC Chiaravalle, le quali già dalle prime battute della competizione, hanno preso in mano il suo controllo. Al termine della prima discesa, si è avuto un frazionamento importante del gruppo, al punto da restare in testa circa 40 atleti.
Ma è nel corso del secondo giro, che si è avuta la svolta, quando Sandro De Gennaro (ASD Marina di Rossano) e Giuseppe Staglianò (UC Chiaravalle) rompono gli indugi e con un attacco deciso, guadagnano da subito diversi secondi sugli immediati inseguitori. Cambi regolari e velocità elevate sia in salita che in discesa, hanno permesso di guadagnare ai due atleti più di 2 minuti sugli inseguitori.
Nell'ultima salita, quella che porta a Donnici inferiore, Sandro De Gennaro forza ulteriormente il ritmo, e dopo qualche centinaio di metri, il compagno di fuga Giuseppe Staglianò è costretto a cedere. Da questo momento in poi per De Gennaro è una volata solitaria di 4 chilometri verso il traguardo, dove ad attendere il suo arrivo c'era tutto il paese di Piane Crati. Al secondo posto si è classificato Giuseppe Stagliano (UC Chiaravalle). Terzo, Parrello Aldo (Team Imbalcart – Pane e Fantasia). Nella categoria femminile, vince la forte atleta della UC Chiaravalle, Buoncore Paola. Per la classifica a squadre, la vittoria va all'UC Chiaravalle.
Si conclude con la premiazione una bella giornata di sport e di sano ciclismo.
Si ringrazia l'Amministrazione Comunale di Piane Crati, Figline Vegliaturo e Cosenza. Inoltre un sentito Ringraziamento va al comando dei Carabinieri di Piane Crati per il prezioso supporto dato nella gestione della sicurezza sulla strada.
L'appuntamento è per il prossimo anno, con l'impegno di portare questa gara in calendario nazionale.

Leggi tutto...

2° MEMORIAL ANTONINO SCOPELLITI

Villa S. Giovanni (RC) – Domenica 28 luglio si è corsa la seconda edizione del trofeo ciclistico intitolato ad Antonino Scopelliti, magistrato vittima della mafia. In tale occasione si è voluto ricordare anche Marco Montoli, giovane Reggino nonché ciclista, scomparso prematuramente lo scorso anno a causa di un drammatico incidente stradale. La manifestazione ciclistica organizzata egregiamente dall'ASD Ciclo Bike Villese in collaborazione con l'associazione di volontariato "Due ruote ed un sorriso per Marco", creata dalla moglie della vittima e da alcuni degli amici più vicini alla sua famiglia, ha voluto ricordarlo nella maniera che più gli sarebbe piaciuta, cioè correndo in bicicletta.
La mediofondo di 88 km partita alle ore 9.00 da Campo Calabro (RC), ha visto una buona partecipazione di atleti provenienti dal sud Italia, i quali si sono dati battaglia su un percorso estremamente tecnico e complesso quanto spettacolare. Si tratta infatti della splendida Costa Viola, località tra le più belle in Calabria, che regala dei paesaggi tanto incontaminati quanto impegnativi per coloro i quali si apprestano a percorrerli in bicicletta. La corsa ha anche attraversato le località di Favazzina e Bagnara, altre perle del sud Italia. Il giro di boa della corsa è avvenuto proprio in località Bagnara. A seguire i ciclisti hanno affrontato la salita di Melia di Scilla, al termine della quale, a 600 metri sul livello del mare, era fissato il GPM. L'ultima frazione di gara ha visto gli atleti impegnati in una discesa molto tecnica, che li ha condotti fino a 5km dal traguardo. Un piccolo strappo di 1 km e poi la volata finale verso Campo Calabro, dov'era fissato il traguardo.
Prima della partenza agonistica, si è tenuto un minuto di raccoglimento nel punto esatto in cui il magistrato Antonino Scopelliti venne ucciso il 9 agosto del 1991.
Al termine della manifestazione la ASD Ciclo Bike Villese ha organizzato un gradito pasta-party con frutta, bibite e dolci tipici del luogo, particolarmente apprezzati da tutti gli atleti.
I vincitori della manifestazione sono stati nella categoria maschile Chiodo Salvatore della ASD Cicli Ilario, vincitore anche del GPM, il quale si è dichiarato soddisfatto per come si è svolta la gara, e per la qualità organizzativa nel complesso. Al secondo posto si è classificato Lofaro Salvatore (ASD Team Randazzo). Terzo Miloro Giovanni (ASD Cicli Ilario).
Nella categoria femminile, a primeggiare è stata Katia Arco (ASD Lombardo) che si è aggiudicata anche il GPM intitolato a Marco Montoli. Quest'ultima in una breve intervista ha dichiarato:

"bellissima gara e un plauso alla società organizzatrice per tutto quello che ogni anno riesce a fare. E' stata una giornata di sport, di agonismo ma anche di solidarietà e di ricordo nei confronti di due grandi persone"

Inoltre sul palco delle premiazioni, la Arco ha voluto dedicare la vittoria a Marco ed alla moglie, presente anch'essa in rappresentanza della associazione di volontariato intitolata al marito.
Sempre nella categoria femminile, al secondo posto si è classificata Pascone Irene (ASD Cicli Gatto) mentre sul terzo gradino del podio è salita Violante Mariangela (ASD Aspromonte Bike).

Leggi tutto...

Ottimo successo per l'8° Memorial Arturo Graziano

Si è svolto a Rossano domenica scorsa, il Memorial Arturo Graziano, un appuntamento che ormai si ripete da 8 edizioni, e che negli ultimi anni stà riscuotendo sempre più successo tra gli appassionati delle due ruote.
Quest'anno la macchina organizzativa è stata praticamente perfetta. Dall'accoglienza, alla logistica, alla sicurezza in gara, nulla è stato tralasciato. Sono stati 115 i ciclisti che si sono presentati sulla linea di partenza, provenienti da tutto il sud Italia.
La gara che in parte ha ripercorso il già collaudato tracciato dello scorso anno, ha visto partire i ciclisti dalla bellissima Abazia del Patire, per giungere dopo un tratto di trasferimento di circa 19km, nel centro di Rossano.
Dopo il ristoro, svolto in via Nazionale, si è dato il via alla competizione agonistica. Un circuito di 3.7km da percorrere 10 volte, al termine del quale, la carovana ciclistica si è diretta nuovamente verso località Patire.
Dal punto di vista agonistico, la gara è stata da subito molto combattuta con scatti a ripetizione e tentativi di fuga, che già dai primi giri hanno frazionato il gruppo. Nella seconda parte di gara, e ciò che quella interessata dal tratto in linea, la gara non ha visto particolari azioni, in quanto ovviamente gli atleti più forti attendevano la durissima salita del patire, per dare fuoco alle polveri.
Qui da subito, un brillante Sandro De Gennaro, ha messo tutti in fila, forzando l'andatura e scremando ulteriormente il gruppo in testa.
La salita è stata durissima, così come ci ha confermato all'arrivo lo stesso De Gennaro, ma nonostante tutto è riuscito a conservare sul traguardo un margine cospicuo rispetto all'immediato inseguitore.
Vince l'8° Memorial Graziano Sandro De Gennaro dell'ASD Marina di Rossano Club. Al secondo posto si è classificato Guaglianone Giuseppe (Team Velociraptor), al terzo Chiodo Salvatore (Cicli Ilario).
Prima nella categoria femminile Cairo Elena (Tranchese Cycling Brusciano).

La classifica a squadre è stata vinta dalla Cycling Team U.C. Chiaravalle.

Complimenti alla Società Organizzatrice, l'ASD Arturo Graziano, ed in particolare a Marcello Graziano, all'Avv. Antonio Andreoli ed a tutti i collaboratori della società. Inoltre si ringraziano la CRI di Rossano, le Associazioni di Volontariato, la Polizia Stradale ed il Comando dei Vigili urbani di Rossano.

Classifica Assoluta

Leggi tutto...

VIII Memorial Arturo Graziano

Domenica 30 giugno riparte la stagione agonistica amatoriale, con il VIII Memorial Arturo Graziano a Rossano (CS).
L'appuntamento, che ormani è diventato una delle manifestazioni ciclistiche di maggior prestigio in Calabria, come ogni anno si ripete con tante novità e con una qualità organizzativa addirittura superiore a quella delle passate stagioni.
Il percorso ricalcherà in parte quello dello scorso anno, anche se gli organizzatori hanno provveduto a migliorarlo rendendolo ancora più sicuro e divertente.
Si partirà dalla Abazia del Patire, per giungere dopo un tratto turistico di circa 15 km, nel centro di Rossano. Qui è fissato un breve ristoro, dove i ciclisti troveranno frutta, dolci e bevande varie. Successivamente ci si sporterà verso la zona in cui si disputerà la corsa in circuito e dove sarà dato il via agonistico alla manifestazione. I giri da percorrere saranno 10 (uno ad andatura controllata). Ciascun giro ha una lunghezza di 3.7km. Rispetto allo scorso anno si è ridisegnato il percorso, rendendolo più interessante. Al termine dei 10 giri, si proseguirà verso l'Abazia del Patire, dove è fissato il traguardo.
Eccezzionale l'impegno profuso dall'ASD Graziano per quanto riguarda la sicurezza. Saranno presenti 6 motostaffette FCI, coadiuvate da 4 moto del club di Rossano. Inoltre sarà garantita l'assistenza sanitaria dalla CRI di Rossano con autombulanza, auto medica e moto medica. Per coloro i quali avranno bisogno di assistenza meccanica, sarà presente un carroscopa. La corsa potrà essere seguita mediante radio-informazione sul canale 34 (frequenza 26.955 Mhz).
Dopo la gara, presso l'Abazia del Patire, si svolgerà il pastaparty e a seguire le premiazioni.
Un appuntamento a cui consigliamo vivamente di partecipare, visto il livello della manifestazione. Inoltre vi ricordiamo che sabato 6 luglio e domenica 7 luglio si svolgeranno i campionati italiani in Basilicata, quindi un ulteriore motivo per non mancare, in quanto la garà potrà rivelarsi fondamentale per l'avvicinamento a tale manifestazione.

Per ulteriori informazioni clicca qui

Leggi tutto...

Campionato Italiano a Castelluccio (Basilicata)

Logo Castelluccio Campionati Italiani

Quest'anno il Campionato Italaliano Amatori si disputerà in Basilicata, nel Comune di Castelluccio.

Il percorso (uguale per tutte le categorie) è caratterizzato da un circuito di 12.5km da ripetere varie volte in base alla categoria d'appartenenza, con arrivo finale in salita, nel centro cittadino di Castelluccio Inferiore.

I giri da compiere in base alle varie categorie sono:

ELT - M1 - M2 - M3 - M4: 101.6 km

M5 -M6: 76.6 km

M7 - M8 - EWS - W1 - W2: 64.1 km

 

DOCUMENTAZIONE:

Regolamento Gara

Altimetria

Planimetria

Tabella di Marcia 1° Prova

Tabella di Marcia 2° Prova

Tabella di Marcia 3° Prova

Tabella di Marcia 4° Prova

Notizie Utili

Modulo Iscrizione

 

Info: ACD Castelluccese

Leggi tutto...

Lofaro vince a Scilla

Scilla, le cui origini del nome potrebbero probabilmente significare "scoglio", è un'antichissima località calabrese, la cui nascita è confusa tra mitologia, storia, leggenda e poetiche immagini alimentate per millenni dalla suggestività dell'ambiente naturale, oggi sede di una importante manifestazione ciclistica, dove hanno corso tanti nostri atleti FCI. Si tratta del "20° Trofeo Ciclistico Città di Scilla", svoltosi su un percorso tanto tecnico, quanto insidioso, che non ha elemosinato forti emozioni, sia ai ciclisti che agli spettatori.

Scilla

Lo spettacolo paesaggistico mozzafiato, unito al grande numero di partenti (più di 120), ha regalato in questa prima giornata di maggio, un momento di puro divertimento per gli amanti delle due ruote. Per noi, era presente Caterina Arco, che oltre a gareggiare, ottenendo anche un bel risultato (si è classificata prima nella categoria femminile), ha realizzato il servizio per federciclismocalabria.com. La gara ha visto nella prima parte una salita lunga diversi km, molto impegnativa che ha frazionato inesorabilmente il gruppo, rimanendo davanti in totale circa 50 ciclisti. Nella successiva discesa però si è giocata la gara in maniera definitiva, in quanto ha tagliato fuori tutti quegli atleti che non potevano vantare doti da discesista. Il resto è stato una passerella trionfale del vincitore verso il traguardo. La vittoria è andata al reggino Lofaro Salvatore (Team Randazzo). Al secondo posto Chiodo Salvatore (Cicli Ilario) chiude il terzo gradino del podio Rubino Massimo (Team Rubino Pappalardo Augusta). Lofaro, è un ragazzo di 29 anni, con un trascorso giovanile nelle categorie dilettantistiche. Attualmente è un inferiere professionale, lavoro che svolge con grande passione al servizio del prossimo. Dopo la gara ha risposto alle nostre domande, ringraziando in primo luogo la sua ragazza Anna Drommi, il papà Giuseppe e l'amico Sergio Laganà. Gli chiediamo com'è andata la gara:

"Abbiamo preso la salita e sul forcing di Chiodo siamo rimasti davanti in 5, mentre dietro a pochi secondi il resto del gruppo ci inseguiva. Gli uomini nel gruppetto davanti oltre a me, erano: Chiodo, Rubino, Sicari e Parrelo. E' stata dura perchè l'andatura in salita era davvero molto sostenuta. Il GPM è stato vinto da Chiodo. Allo scollinamento, ho preso la discesa davanti, attaccando gi avversari su un terreno che ritenevo a me congeniale. Ho spinto tanto, finche al termine della discesa, avevo 1 minuto e 40 secondi di vantaggio sui compagni di fuga. Il resto è stata una lunga volata fino al traguardo."

Leggi tutto...

Staglianò mette il sigillo sulla cronometro di Rende

Inizia bene la stagione amatoriale 2013 in Calabria, con una bella manifestazione dedicata alle ruote veloci dei cronoman. Si è disputata infatti ieri la 4° edizione della cronometro di Rende sul Viale Parco intitolato a Francesco e Carolina Principe, organizzata dalla ASD Ciclamatoricalabria.
La manifestazione denominata "VI Trofeo ciclistico Melì Melò Cafè", ha visto alla partenza come sempre un gran numero di ciclisti, provenienti prevalentemente da tutta la Calabria, per misurarsi in quella che ormai è diventato un appuntamento fisso di inizio stagione.
Anche quest'anno, così come lo scorso anno, si è avuta la presenza di una grande radio calabrese, Radio Sound, che ha allietato l'attesa dei ciclisti con musica ed interventi vari.
Per quanto riguarda l'aspetto prettamente agonistico, la vittoria assoluta è andata ad un eccezionale Giuseppe Staglianò (U.C. Chiaravalle) che ha terminato la gara in 22 minuti e 57 secondi, annullando quello che era il precedente record della crono. Al secondo posto, con soli 3 secondi di distacco, Giovane Silvio (A.S.D S. Maria degli angeli racing). Chiude il podio, Provenzano Vincenzo (Team Velociraptor) con un ritardo di 12 secondi rispetto al tempo di Staglianò.

In molti hanno affermato subito dopo la crono, che il sito federciclismocalabria porta fortuna ai ciclisti. Infatti è di qualche giorno fa l'articolo realizzato su federciclismocalabria dove si è parlato proprio della U.C. Chiaravalle. Tutto questo ovviamente non può che farci piacere.

Si ringraziano tutte le persone che hanno collaborato per realizzare questo evento.
Per visualizzare la classifica generale, clicca qui.

Leggi tutto...

Domenica si parte anche in Calabria

Domenica inizia ufficilamente la stagione agonistica anche in Calabria, per quanto riguarda il settore amatoriale.
Si correrà a Rende la sesta edizione del Trofeo Ciclistico Melì Melò Cafè, organizzata dall'ASD Ciclamatoricalabria. Si tratta della classica cronometro, che già da tanti anni viene disputata e che particolare successo ha riscosso nei partecipanti.
La gara, così come negli anni passati, si svolgerà su una distanza totale di 17,200 km. Saranno 4 i giri da compiere sul Viale Parco intitolato a Francesco e Carolina Principe, con l'aggiunta dei 300 metri all'andata, per immettersi sul viale parco, e 300 metri al ritorno, per tornare sul traguardo.
Le iscrizioni (massimo 130 partecipanti) si chiuderanno venerdì 26 aprile 2013 alle ore 20:00. Ricordiamo a tutti i ciclisti tesserati con la FCI, che le iscizioni devono essere effettuate obbligatoriamente tramite il Sistema Federale Fattore K. Per tutti gli altri ciclisti, la società ha previsto un sistema di iscrizione sul sito ciclamatoricalabria.
La manifestazione agonistica avrà inizio alle ore 15:30, mentre la premiazione si svolgerà alle 18:00. L'ordine dei partenti sarà pubblicato un'ora prima del via. La quota di iscizione è fissata in 8 euro (da pagare anticipatamente).

Leggi tutto...

La UC Chiaravalle corre per vincere

La U.C. Chiaravalle nasce con l'obiettivo di affermarsi a livello regionale ed extraregionale, come una delle squadre meglio equilibrate in Calabria per caratteristiche tecniche dei propri tesserati. Sono tanti difatti gli iscitti in questa società, ciascuno con le proprie motivazioni e con degli obiettivi che già ad inizio anno sono stati stabiliti. La tipologia di gare alle quali è interessata la U.C. Chiaravalle sono principalmente mediofondo e granfondo.
Osservando il calendario delle manifestazioni, stilato dai dirigenti della società, a cui prenderanno parte i diversi ciclisti, notiamo subito gare molto prestiggiose a livello nazionale, una fra tutte la 9 Colli che si disputerà domenica 19 maggio.
Ad oggi possiamo dire che la prima parte della stagione è stata conclusa con un buon rendimento da parte dei suoi ciclisti. Tra le gare più importanti, corse nei primi mesi dell'anno, c'è il 7° Trofeo Marco Pantani, disputato a Lizzano in provincia di Tarando, il 12° Trofeo Valle d'Itria, con un ottimo Giuseppe Staglianò, classificatosi al 3° posto, ed un secondo posto per Paola Buonocore, a dimostrazione che la U.C. Chiaravalle è una delle poche società in Calabria che possono vantare tra i propri tesserati, anche donne. Quest'ultima ha conquistato una bellissima vittoria alla 12° Granfondo della città di Grottaglie. Inoltre in tale manifestazione, registriamo un soddisfacente 3° di catergoria per Staglianò.
L'elenco dei tesserati, è il seguente:
Buonocore Paola, Folino Rocco, Giuseppe Staglianò, De Seta Francesco, Antonio Messina, Suppa Marco, Suppa Antonio, Sisi Aurelio, Fortuna Roberto, Moscato Giuseppe, Giordano Roberto.
I progetti per il 2013 come anticipato non potevano che essere ambiziosi:

"far crescere questa nuova squadra negli obbiettivi e nei risultati, con uno sguardo attento ad eventuali prospettive future tra i ragazzi che vogliono accostarsi al ciclismo, valorizzare e sponsorizzare il ciclismo nel nostro territorio"


Facciamo un grande in bocca al lupo all'U.C. Chiaravalle, sicuri di vederla tra le società protagoniste nelle gare della nostra regione.

Leggi tutto...

ASD Arturo Graziano, fiore all'occhiello del ciclismo

Abbiamo incontrato Marcello Graziano, Presidente dell'ASD Arturo Graziano, il quale già da qualche giorno ha iniziato a lavorare attivamente, insieme ad Antonio Andreoli (fresco di nomina alla Commissione disciplinare regionale), alla preparazione dell'8° Memorial Arturo Graziano. La competione di tipo amatoriale si dispuerà giorno 30 giugno 2013. Ricalcherà in parte la gara dello scorso anno, ma il percorso è stato leggermente modificato rendendolo ancora più interessante. Di tutto ciò ne parleremo prossimamente, in maniera approfondita, descrivendo i vari aspetti agonistici della manifestazione. Oggi invece, intendiamo presentare l'ASD Arturo Graziano nel suo complesso, in quanto rappresenta una delle eccellenze calabresi in termini di ciclismo amatoriale, poichè dedica tempo e molte risorse a tale attività. Negli ultimi anni è cresciuta fino a raggiungere dei livelli qualitativi di tutto rispetto, che nulla hanno da invidiare alle manifestazioni disputate nelle altre regioni italiane. Inoltre Graziano ed Andreoli, hanno creato un vero e proprio settore corse, in cui sono tesserati diversi ciclisti del comprensorio Rossanese. L'obiettivo principale non è quello legato strettamente al risultato agonistico, ma si rivolge ad un ciclismo meno esasperato che meglio interpreta quelli che sono i canoni dell'attività amatoriale. Quest'anno inoltre hanno deciso di fare qualcosa in più. E' stata programmata infatti, l'organizzazione di almeno una manifestazione per giovanissimi, attività fondamentale per la crescita di nuovi talenti. L'idea è quella di creare un vero e proprio vivaio di ragazzini che possano diventare i campioni del domani. Non vi nascondiamo che, il modo di lavorare e la programmazione adottata in ogni attività svolta dall'ASD Arturo Graziano, ci entusiama e ci fa ben sperare per il futuro, in un momento di crisi del ciclismo a tutti i livelli. Infine vi annunciamo una piccola anteprima (per il momento si tratta di un'indiscrezione). Graziano ed Andreoli insieme al loro fidato staff, hanno in programma di organizzare nel 2013 un'altra manifestazione amatoriale, nel comune di Longobucco. Ovviamente su tutto ciò vi terremo aggiornati nel prosieguo della stagione. Dal canto nostro, non possiamo che augurare buon lavoro all'ASD Arturo Graziano, sicuri che sarà una delle indiscusse protagoniste del ciclismo Calabrese negli anni a venire.

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

Ultime Notizie